Ma esistono veramente riti scaramantici?

Elena
Il parere di Elena
Consulente e Cartomante sul nostro sito

La linea che separa gli atti scaramantici è la religiosità è molto sottile al punto tale che la sovrapposizione è di prassi. Se pensiamo ad esempio ad una delle situazioni più brutte in cui l’uomo possa trovare, e cioè in guerra, osserviamo come le due posizioni si accomunino nella speranza di poter sopravvivere. In una situazione come quella è più che normale sentire il bisogno di rivolgersi a qualsiasi forma pur di poter rimanere in vita. Ma gli atti scaramantici possono anche essere riscontrati anche in momenti meno drammatici.

La scaramanzia nello sport

Notissimi sono ad esempio i riti scaramantici nel mondo del calcio. Juan Carlos Lorenzo, allenatore di calcio argentino con passaporto italiano degli Anni Sessanta, ad esempio quando la sua squadra perdeva faceva bruciare tutte le maglie. Bruno Pesaola quando era allenatore faceva ascoltare ai suoi giocatori un disco di Peppino Gagliardi. Si racconta che una volta si accorse di averlo dimenticato a casa. Si fece 500 chilometri da solo in macchina per andarlo a prendere. Per la cronaca la partita la vinse. Anche il teutonico Karl Heinz Rummenigge da giocatore era un concentrato di manie. Sul pullman guai a chi gli rubava il sedile vicino al finestrino della quarta fila di sinistra; prima della gara mangiava tre biscotti e beveva mezza tazza di tè; s’infilava per primo la scarpa sinistra.

Gesti per tenere a sé la fortuna

Nei Mondiali di calcio del 1998 il Camerun ingaggiò sei sciamani per lanciare il malocchio alla nazionale italiana. Alan Rough portiere britannico degli anni Settanta con due mondiali alle spalle, aveva un decalogo da seguire scrupolosamente: non radersi prima della gara, non dimenticare l’anello portachiavi a forma di cardo, portare in campo una vecchia pallina da tennis, mettersi in tasca una scarpetta da calcio in miniatura, portare una piccola maglia a forma di stella, usare sempre il gancio numero 13 negli spogliatoi, indossare la maglia numero 11 sotto la numero 1, far rimbalzare tre volte il pallone nel corridoio che porta al terreno di gioco, calciare il pallone nella rete vuota e per ultimo soffiarsi il naso più volte possibile durante la gara.

Il nostro team di cartomanti

Martina
Martina

La soddisfazione della clientela garantisce la completa qualità delle lettura dei tarocchi da parte di questa cartomante rinomata a livello mondiale.

Elena
Elena

La sua fama è aumentata nel corso degli anni per i grandi risultati che è riuscita ad ottenere con tuttii clienti che ha aiutato

Alice
Alice

Le letture dei tarocchi più accurate grazie  alle tecniche più potenti offerte da uno dei cartomanti più famosi dell’intero mondo.

Matilde
Matilde

Tutte le predizioni sul vostro futuro grazie ai poteri di un medium che ha studiato nel lontano oriente e che porta a casa vostra tutta la sua conoscenza.




Copyright © 2012-2013 - http://www.cartomanziaamore.biz - Tous droits réservés